Questo blog è stato spostato su Strategievincenti.net, lì troverai tutti gli articoli aggiornati e i commenti più recenti !
 

7 manie di posta elettronica, che vorrei tu perdessi !

30 novembre 2006
Caro/a amico/a,
lo sò che tu non ne hai bisogno, ma leggi questo elenco di manie della posta elettronica, che sicuramente anche tu vorresti che scomparissero dalla faccia della terra, e invialo ad un amico.

1) l'uso smodato della priorità alta. No, non può essere che tutto sia importante !
Ricordati di colui che continuava a gridare : "Al lupo, al lupo!"...

2) la tua firma lunga 18 righe con le minacce di tutto ciò che mi succederà, se rivelerò il contenuto privilegiato e confidenziale del tuo messaggio di posta elettronica.

3) lo sfondo grafico, il font orrendo e i rimanenti 14K di formattazione HTML che caratterizzano ogni tuo messaggio. Ti prego, usa il testo puro, in questo modo potrò anche risponderti con Outlook, scrivendo le risposte direttamente tra le righe del tuo testo originale.

4) l'inclusione del mio indirizzo di posta in chiaro, assieme a quello di 99 sconosciuti, quando mi mandi una barzeletta o il promemoria del compleanno di Tizio. Ti prego, usa la casella CCN (Copia Carbone/Conoscenza Nascosta), chiamata anche BCC (Blind Carbon Copy) sui programmi in inglese, per inserire gli indirizzi. In questo modo al destinatario sarà visibile solo il proprio indirizzo e non quello di tutti gli altri destinatari della tua mail. Così evitiamo anche che da domani raddoppi la spam che riceveremo nella casella email.

5) l'oggetto dell'email lasciato vuoto o contenente un semplice "Ciao". Vorrei capire dall'oggetto lo scopo e il contenuto del messaggio

6) la dimensione degli allegati. Sebbene tu abbia ora una bellissima linea ADSL, io viaggio ancora su una linea analogica, ma a prescindere da ciò, non mi diverto a ricevere qualsiasi porcheria di 2 mega nella casella di posta.

7) la dimensione dei testi. Se non sei in grado di darmi la risposta richiesta, basta un semplice no. Non scrivermi un papiro solo per essere cortese e giustificarti. Tra l'altro, in questo modo anche tu risparmi un sacco di tempo.

Caro/a amico/a: ti voglio bene, però ti chiedo di cambiare.
Invia questo articolo, cliccando sulla busta in calce, a chiunque ne abbia bisogno.



Articoli correlati:


Categorie: , ,

Se hai trovato utile questo articolo, per favore:
Commenti:
Sarei quasi tentato di fare un tatuaggio di questi principi sulle parti intime di tantissime persone che conosco... :-)
 

No, dai.
Prova prima con le maniere dolci: invia questo articolo e quelli su come usare la posta elettronica con maggiore efficacia ed efficienza a queste persone.
Se poi non dovessero ancora imparare, passiamo alla fase due: quella del tatuaggio ! :-)

ciao
alexander
 


Posta un commento



Collegamenti a questo articolo:

Crea un link



<< Home