Questo blog è stato spostato su Strategievincenti.net, lì troverai tutti gli articoli aggiornati e i commenti più recenti !
 

30 giorni al successo !

23 novembre 2006
La tecnica che descrivo in questo articolo me l'ha insegnata Steve Pavlina ed è una delle mie preferite, perciò vengo immediatamente al punto.

Prendersi 30 giorni di prova è uno strumento molto semplice, ma altrettanto potente ed è un'ottimo metodo per sviluppare nuove abitudini. È il concetto dello shareware, cioè del software che installi sul tuo computer: lo provi per trenta giorni e alla fine decidi se vale la pena tenerlo (e quindi comperarlo) oppure disinstallarlo.

Poniamo che tu voglia acquisire una nuova abitudine, come per esempio iniziare un nuova dieta oppure un nuovo programma di attività fisica, sappiamo tutti che iniziare, cioè le prime settimane, è la fase più difficile di tutte, ma una volta preso lo slancio e vinta l'inerzia, risulta più facile continuare.
Alle volte però i pensieri che attraversano la tua mente prima di intraprendere un cambiamento nelle tue abitudini "remano contro" al pensiero che la nuova abitudine sia per il resto della vita. Questo pensiero è capace di sopraffarti e di bloccarti nell'immobilismo, ma la prospettiva cambia, se ti dici che vuoi provare questo cambiamento per soltanto 30 giorni, poi ti fermi e sei libero di tornare alle vecchie abitudini. Fai la dieta per 30 giorni e poi sei di nuovo libero di smettere.
Pensi di farcela ? Ci vuole ancora una piccola dose di autodisciplina, ma non lontanamente quanta per un cambiamento permanente. Ogni privazione percepita durerà soltanto 30 giorni, poi sarai di nuovo libero !

Ora se arriverai alla fine del periodo di prova di 30 giorni, cosa avrai ottenuto ?

1) avrai creato un'abitudine e sarà più facile mantenerla rispetto all'inizio.
2) in questo periodo avrai interrotto la vecchia abitudine.
3) avrai alle spalle 30 giorni di successo, che ti daranno maggiore fiducia di poter essere in grado di continuare.
4) avrai 30 giorni di esperienza, che ti forniranno un prezioso feedback e ti metteranno in una condizione migliore per prendere decisioni a lungo termine.

Quindi una volta arrivato alla fine dei 30 giorni avrai una capacità maggiore di rendere permanente il cambiamento. Tuttavia se non fossi ancora convinto, oppure se tuttora l'idea di rendere il cambiamento permanente ti soprafacesse, puoi estendere il periodo di prova per ulteriori 30 giorni.

Trovo che questa tecnica sia veramente efficace nelle situazioni in cui tu non sia per niente sicuro, se l'abitudine che vuoi instaurare, la vorrai mantenere oppure no.

Io questa estate l'ho applicata per svegliarmi presto alla mattina e fare ginnastica (o meglio risveglio muscolare). Devi sapere che io per mia natura tenderei a fare molto tardi alla sera e di conseguenza alzarmi altrettanto tardi la mattina, ma uno dei trucchi di time-management più vecchi del mondo per avere più tempo a disposizione, è proprio alzarsi prima alla mattina. Così ho deciso che volevo provarci, ma in realtà la cosa mi spaventava, perché pensavo che non ci potessi riuscire.
Era proprio l'occasione giusta per sperimentare questa tecnica.
Ho iniziato alzandomi alle 5.30 e facendo mezz'ora di ginnastica. Dopo pochi giorni ho deciso di anticipare la sveglia fino alle ore 5.00, onde avere più tempo per l'attività fisica.
Ti risparmio tutti i dettagli dei 30 giorni (magari li descriverò in un articolo separato), ma sappi che ce l'ho fatta. Ammetto che è stata dura, ma per l'esperienza e i vantaggi che ne ho tratto, posso tranquillamente dire che ne è valsa la pena.

Ora tocca a te, perché non provi anche tu a prenderti un periodo di prova di 30 giorni ?
Eccoti una serie di suggerimenti con cui potresti iniziare:

Per aiutarti a nella prova ho preparato un modulo stampabile su cui puoi tenere traccia delle tue esperienze, scaricalo da qui.

Articoli correlati:

Categorie: , ,

Se hai trovato utile questo articolo, per favore:
Commenti:
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
 

Interessante il modulo!
Per curiosità, posso chiederti che programma hai usato per realizzare la tabella che c'è in fondo alla prima pagina?
Grazie,
Ivy
 

E' stato fatto semplicemente con Excel.
Puoi disegnare le caselline usando il menù disegni (per attivarlo clicca con il tasto destro su uno qualsiasi dei bottoni di Excel, e poi clicca con il tasto sinistro su "Disegno").
Infine lo ho trasformato in PDF.

ciao
alexander
 


Posta un commento



Collegamenti a questo articolo:

Crea un link



<< Home